La libertà finanziaria è il sogno nel cassetto di tutti. La possibilità di vedere crescere il proprio patrimonio attraverso rendite passive che si incrementano in modo automatico, mentre magari siamo impegnati in altre attività che poco o nulla hanno a che fare con l’aumento dei guadagni.

Il concetto di “rendite automatiche”, in sintesi, è proprio questo: generare profitti che non implichino impegnarsi attivamente affinché continuino esistere. Certo, il concetto di “automatico” va considerato in senso lato. Non esistono rendite capaci di produrre vantaggi reali senza che vi sia un minimo impegno per attivarle, ma parliamo comunque di attività che hanno un impatto il più vicino possibile allo zero sulla nostra vita quotidiana.

rendite automatiche remida 3

Quali sono le tipologie di rendite automatiche

Consultando il web si scope che esistono diverse tipologie di rendite automatiche, tutte promettenti – almeno ai nastri di partenza – e capaci di generare diversi tipi di profitto all’investitore.

Azioni e obbligazioni

La rendita passiva per eccellenza è rappresentata dalle azioni finanziarie e le obbligazioni, strumenti a rendimento variabile in funzione della natura del prodotto, utili a generare profitto basato sull’andamento delle loro quotazioni sul mercato.

Sebbene su questi strumenti siano state basate le fortune finanziarie di molti investitori, è importante specificare che esse non rappresentano un’operazione priva di rischi. Al contrario, le azioni più promettenti, quelle cioè che vantano margini di rendimento più alti, sono spesso anche le più volatili sul mercato. Questo significa che possono generare profitti importanti ma anche perdite onerose, col risultato di avere un capitale investito estremamente dinamico incapace di generare entrate con regolarità.

Le obbligazioni, la versione “statale” delle azioni, hanno invece un funzionamento opposto. Essendo dei titoli di debito che lo Stato “vende” a coloro che ne acquistano il credito, è praticamente certo che al termine del rapporto vi sarà un completo rimborso del capitale investito, più un piccolo interesse generato dal deposito.

Il problema delle obbligazioni è che permettono rendite con margine molto basso, spesso considerato irrilevante a fronte del volume di capitali investito e al tempo totale dell’operazione. Il risultato è quindi quello di un capitale immobilizzato per molto tempo in cambio di un vantaggio economico trascurabile.

Royalties e diritti d’autore

Nel mondo del copyright ogni opera d’ingegno, che sia esso tecnico, letterario o artistico, è opportunamente coperta da un diritto d’autore o diritto connesso. In altre parole, a fronte di alcune operazioni di deposito è possibile ottenere un vantaggio economico dallo sfruttamento di una propria opera, dalla sua commercializzazione e dall’eventuale riproduzione e fruizione in serie.

Sebbene in alcuni casi questa operazione possa essere remunerativa e, di fatto, automatica, il suo limite è quello di essere direttamente correlata a un’importante lavoro di realizzazione, a fronte di un mercato saturo di prodotti similari nel quale è difficilissimo emergere con successo.

Come creare rendite automatiche vantaggiose e quali sono le condizioni per il loro sviluppo

Investimento Immobiliare 7955 2

Investimento immobiliare 7955 2 di Remida

Nel panorama delle rendite automatiche le operazioni immobiliari risultano ad essere, ad oggi, quelle più promettenti e in grado di generare profitti ragguardevoli in poco tempo, a patto di realizzare investimenti mirati e sicuri.

Le rendite immobiliari possono essere un aiuto importante per l’economia familiare oppure, se realizzate in modo strutturato, rappresentare una fonte di guadagno mensile ragguardevole.

Il principio, infatti, è di base quello dell’acquisto di un immobile allo scopo di metterlo a reddito attraverso un canone d’affitto mensile. In questo modo l’operazione viene sviluppata in modo corretto generando profitti costanti nel tempo.

Oltre al canone mensile, di fatto l’investitore godrà di un capitale di base (il valore dell’immobile) che nel tempo tenderà ad aumentare di pari passo all’aumento della quotazione dell’immobile sul mercato, gettando quindi le basi per un’ulteriore vantaggio in caso di futura rivendita.

Chiaramente questi sono aspetti teorici che devono poi avere un riscontro nella pratica. Creare rendite passive automatiche non è semplice in nessun settore, men che meno in quello immobiliare.

È importante infatti affidarsi a una struttura competente in grado di individuare gli immobili giusti per un’operazione di questo genere, che siano allineati al budget di investimento, che siano in grado di generare facilmente profitto una volta messi a reddito e soprattutto che abbiano un valore potenziale concreto che tenda a incrementarsi nel tempo.

Gli esperti di Remida Properties lavorano quotidianamente a questo tipo di operazioni proponendo ai loro investitori immobili ad alto rendimento in USA, specificatamente in Florida, una delle zone ad oggi più promettenti in termini di investimenti immobiliari e in grado di offrire opportunità concrete a chi decide di investire sul territorio statunitense.

Scopri le nostre operazioni immobiliari di flipping immobiliare, acquisto dell’immobile per affitto e di risanamento e gestione di grandi immobili o strutture immobiliari.